I DESIDERI TROVANO CASA

Coronavirus: chi può richiedere la sospensione del mutuo?

Con riferimento alla Informativa alla Clientela “Emergenza Covid-19 – Decreto n.18 del 17 marzo 2020 “Cura Italia” per la sospensione del mutuo ipotecario prima casa, dovranno essere inoltrate solo le richieste dei clienti solo per le seguenti casistiche:

· cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;

· cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato;

· cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato, o di rappresentanza commerciale o di agenzia (art. 409 n. 3 del c.p.c.);

· morte o riconoscimento di grave handicap ovvero di invalidità civile non inferiore all’80%.

ULTERIORI CASISTICHE PER L’EMERGENZA COVID-19

· con il Decreto n. 9 del 2 marzo 2020 (art. 26) viene permesso l’accesso ai destinatari di provvedimenti di sospensione e/o riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno trenta giorni;;

· con il Decreto “Cura Italia” n. 18 del 17 marzo 2020 (art. 54) viene estesa per nove mesi la possibilità di adesione al Fondo anche a lavoratori autonomi e liberi professionisti che dimostrino, a mezzo di autocertificazione, una riduzione del fatturato superiore al 33% dell’ultimo trimestre del 2019 causata delle misure introdotte per il contenimento della diffusione del virus.

 

 

(AVVISO: Il testo sopra riportato non è completo)

© 2020, SOBIM. RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
CONTENUTO PROTETTO DA COPYRIGHT SOBIM