I DESIDERI TROVANO CASA

Affittare VS Acquistare

Acquistare o affittare? La domanda è tutt’altro che semplice. Gli italiani hanno sempre avuto un’alta propensione all’acquisto della casa, la difficoltà però in questo periodo storico stà nell’accesso al credito che ultimamente ha spesso fatto prediligere l’affitto. L’acquisto della casa presuppone un capitale iniziale a disposizione che copra almeno il 20% del valore dell’immobile e le spese legate all’acquisto (tasse, notaio, professionista); se si sceglie l’affitto il capitale iniziale scende, basta che sia sufficiente a coprire le spese relative al deposito cauzionale gli anticipi e le spese legate alla spesa del professionista e per la registrazione del contratto di locazione. 
I vantaggi per chi sceglie l’affitto:
Non immobilizzare il capitale. (che può essere impiegato per altre attività)
Garantirsi una maggiore mobilità. (si può cambiare casa, città più velocemente)
Essere certi delle spese mensili. (non si pagano straordinarie improvvise)
Abitare in case che non si potrebbero acquistare. (in centro storico per esempio…)
Non si pagano le spese legate all’acquisto. (notaio, tasse, …)
Per chi sceglie acquisto:
Si immobilizza un capitale che si rivaluta nel tempo (lungo periodo)
Non ha mobilità immediata ma nemmeno nessuno che ‘rivuole’ l’immobile subito
Lo si può pagare a rate. (quota parte di interessi si deducono)
In caso di necessità si può vendere realizzando una discreta somma.
Prima di fare un passo o l’altro bisogna ponderare bene il proprio ‘stile di vita’ ( e magari una ‘sbirciatina’ al proprio portafoglio…)
Fonte: sobimweb
03-02-2017
Per #vendere o #affittare scegli il giusto professionista, scegli #SOBIM

© 2017 – 2019, SOBIM. RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi